Il Molo 

ad Agrigento

Il Molo ad Agrigento apre le sue porte al pubblico nel 1993 per iniziativa della famiglia Lattuca, presente nel settore della ristorazione dal lontano 1978. Il ristorante è diretto ancora oggi dagli stessi proprietari che, anno dopo anno, hanno contribuito a far crescere il locale. L’attenzione ai clienti e alla genuinità dei piatti si è indirizzata negli anni di attività, anche a un maggior impegno verso ambientale, infatti il locale è dotato di pannelli fotovoltaici e di macchine e attrezzature moderne e in linea con gli standard di efficienza energetica. 
Il Molo di Agrigento è stato pensato prima di tutto per far sentire a proprio agio i clienti e per stupirli con la vista della spiaggia e del blu del Mare Mediterraneo che bagna la costa di San Leone. L’arredamento gioca sull’elegante accostamento bianco e nero, con comode sedie in pelle bianca e piatti di portata neri. Il locale è dotato di una veranda esterna con tavolini, candelabri e sedie in pelle nera, dove è possibile mangiare di fronte al mare e bere un fresco aperitivo. Ma è il pesce il grande protagonista del menu e per mostrarne la freschezza, viene presentato agli ospiti, conservato alla giusta temperatura, in un banco frigo. La cucina del Il Molo è diretta dallo chef Alfredo Lattuca, la cui missione è proporre ai clienti emozioni da gustare. 
La Sicilia ha il primato in Italia per le attività di pesca e vanta la flotta più grande, sia in termini di unità che di tonnellaggio. I pesci più facilmente reperibili nelle acque che circondano l’isola sono l’acciuga, l’aguglia, il cicerello, il pesce sciabola, la sardina, lo sgombro, il tonno, il pesce spada, la ricciola etc. La cucina di mare non sarebbe, però, così squisita senza l’accompagnamento di un buon vino. Per questo motivo il ristorante si è dotato di una cantina con ben 250 etichette di vini siciliani, nazionali e internazionali e di ottimi distillati. Con una così vasta scelta i sommelier possono guidare i clienti nel più giusto abbinamento tra i piatti cucinati dallo chef con i vini rossi, bianchi o rosé. Per gli astemi è anche disponibile una carta delle acque.
A Il Molo anche i dolci sono speciali, proposti dallo chef con estro e inventiva. Gli ospiti possono gustare il divertente Mirò, un dessert fatto con un cestino di pasta frolla capovolta e ispirato ai quadri del pittore spagnolo, le bolle croccanti, la coppa della passione, il cannolo scomposto, il gelato di tiramisù, il semifreddo al tabacco, semifreddo al pistacchio e tanto altro ancora.